Sostegno all’idea lanciata dal Presidente della Banda musicale di Aprilia Giuseppe Origlia in merito alla sottoscrizione di fondi per l’acquisto del Teatro Europa che a breve andrà all’asta, al fine di non lasciarci sfuggire un importante luogo di cultura per la nostra città o meglio un vero e proprio pezzo di storia della comunità apriliana. Da qui dobbiamo partire per sviluppare un meccanismo innovativo che sia in grado di raccogliere, anche solo in parte, i fondi necessari per partecipare all’asta di fine marzo che consentirà ad Aprilia di essere all’avanguardia sotto il profilo delle politiche culturali.

Seguire il modello portato avanti con l’acquisto e il restauro del Teatro Miele di Trieste utilizzando lo strumento dell’azionariato popolare e la sottoscrizione diffusa messa in campo per la realizzazione di Nave Fantasma. Altre esperienze sono arrivate dal Teatro Carcano di Milano e dal Teatro Franco Parenti che con la Cittadella dello Spettacolo rappresenta un esperienza unica di concorso tra pubblico e privato in un investimento immobiliare di ampio respiro, funzionale a creare un nuovo e originale polo di spettacolo per la città di Milano.

Oggi, di fronte alla sfida per tutta la comunità apriliana derivante dal mantenimento del Teatro Europa dobbiamo porre le basi per una politica culturale all’altezza della nostra città, attraverso la realizzazione di quella Fondazione da tanti auspicata in grado di costruire attraverso il coinvolgimento di cittadini e associazioni, molto presenti nella nostra città, la struttura portante di una rete di soggetti coinvolti nell’elaborazione di un’offerta culturale all’altezza di una città di oltre 70 mila abitanti.

MovAp aderisce alla proposta lanciata in queste ore dal Presidente Giuseppe Origlia in merito alla raccolta dei fondi, rilanciando la proposta di avviare un tavolo tra tutti i soggetti coinvolti per dare vita definitivamente all’iter costitutivo della Fondazione Aprilia per costruire, anche attraverso l’acquisizione del Teatro Europa, un polo dello Spettacolo e della produzione Musicale che possa dare spazio alle mille energie presenti ad Aprilia.